News

15 settembre 2017

Obbligatorietà con possibilità di esenzione

La Commissione dell’ambiente in seno al Consiglio degli Stati incarica il Consiglio federale ad applicare in tempo utile al sistema di ritiro e di riciclaggio degli apparecchi elettronici usati il principio dell’«obbligatorietà con possibilità di esenzione».

In occasione della riunione del 5 settembre 2017, la Commissione dell’ambiente in seno al Consiglio degli Stati (CAPTE) ha accolto all’unanimità una mozione volta a incaricare il Consiglio federale ad applicare al sistema di ritiro e di riciclaggio degli apparecchi elettronici usati il principio dell’«obbligatorietà con possibilità di esenzione». Con ciò il Consiglio federale garantirebbe che anche i venditori online non si sottraggano più al sistema di ritiro e di riciclaggio in vigore in Svizzera. Tale misura dovrebbe contribuire in modo mirato e rapido a finanziare lo smaltimento degli apparecchi elettrici usati. In futuro chiunque introduca, produca e/o venda in Svizzera un apparecchio figurante nella lista elaborata nell’ordinanza concernente la restituzione, il ritiro e lo smaltimento degli apparecchi elettrici ed elettronici (ORSAE), dovrebbe pagare una tassa di smaltimento anticipata (TSA) a un’organizzazione privata incaricata dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM). Verrebbe esentato da tale obbligo chi aderisce a un sistema di ritiro volontario.

La mozione è stata promossa dal postulato Hegglin Apparecchi elettrici ed elettronici usati. Finanziamento a copertura dei costi e conforme al principio di causalità dei punti di raccolta, esaminato in via preliminare durante la stessa riunione. La Commissione incarica all’unanimità il Consiglio degli Stati a respingere tale postulato.

I tre gestori dei sistemi di ritiro SENS, Swico e SLRS sostengono la mozione della Commissione e acconsentono a che essa venga accolta.

In caso di ulteriori informazioni restiamo a completa disposizione ai seguenti recapiti:
info@eRecycling.ch; +41 44 255 20 00


febbraio 2017

Cambiamenti validi dal 1° luglio 2017 nella Guida alla determinazione della TRA su dispositivi d'illuminazione e lampade (capitolo 9)

Su richiesta del consiglio di fondazione, il capitolo 9 della Guida indicata è stato nuovamente verificato.
Poiché gli apparecchi indicati nel capitolo 9 (piastre a LED, Light Engine, catene di moduli a LED e bande a LED) sono parti di dispositivi d'illuminazione, paragonabili a uno stabilizzatore di corrente, e lo stesso dispositivo d'illuminazione è già assoggettato alla TRA, nella sua ultima seduta il consiglio di fondazione della SLRS ha deciso esonerare dall'assoggettamento alla TRA gli apparecchi indicati nel capitolo 9 della Guida alla determinazione della TRA su dispositivi d'illuminazione e lampade. La modifica sarà effettiva a partire dal 1° luglio 2017.

>>nuova Guida


marzo 2017

«Chiudi il cerchio»:
questo è l’appello con il quale SENS e la Fondazione Svizzera per il riciclaggio dei dispositivi d’illuminazione e delle lampade (SLRS) hanno lanciato la loro grande campagna per una maggiore solidarietà con i produttori e gli importatori che applicano la TRA. La TRA finanzia e consente il corretto e accurato trattamento di apparecchi e dispositivi d’illuminazione usati attraverso il cerchio dell’eRecycling SENS. Gli apparecchi usati per i quali al momento dell’acquisto non viene riscossa la TRA pesano su questo sistema per milioni di franchi.

Maggiori informazioni su chuidi-il-cerchio.ch


dicembre 2015

Concorso per studenti Recycling Heroes

In aggiunta al materiale d’insegnamento per tutti gli anni di scuola dell’obbligo, check-book, mini-film e e-test, avete ora la possibilità di vincere allettanti premi partecipando a un entusiasmante concorso per studenti. Il concorso è incentrato sui Recycling Heroes, che rappresentano ciascuno un materiale riciclabile.
Ogni ciclo prevede un compito commisurato all’età che va risolto in modo fantasioso, creativo e individuale. Alcune idee per il concorso e il materiale scolastico completo sono disponibili su www.recycling-heroes.ch.


dicembre 2012

TV-Spots


24 novembre 2012

Riduzione della TRA sui dispositivi d’illuminazione e sulle lampade a partire dal 1° luglio 2013

la grande varietà di nuovi prodotti LED rende sempre più difficile attribuire i diversi tipi di illuminazione a una determinata categoria. Per questo il consiglio di fondazione della SLRS ha deciso di includere l’“illuminazione decorativa“ nell’obbligo TRA a partire dal 1° luglio 2013. L’aumento della quantità permette in compenso di ridurre la TRA per i dispositivi d’illuminazione dai 28 centesimi di oggi (IVA esclusa) a 18 centesimi (IVA esclusa).

Il consiglio di fondazione della SLRS, in base a una pianificazione finanziaria accurata, ha inoltre deciso di ridurre, sempre a partire dal 1° luglio 2013, la TRA per le lampade dai 23 centesimi di oggi (IVA esclusa) a 16 centesimi (IVA esclusa).

Postfach 686 3000 Bern 8 Tel. +41 (0)31 313 88 12 FAX +41 (0)31 313 88 99
Fondazione Svizzera per il riciclaggio dei dispositivi d'illuminazione e delle lampade SLRS